Dal punto di vista meteorologico Febbraio è risultato più piovoso della media e caratterizzato da precipitazioni frequenti e distribuite sul territorio. I cumulati mensili sono risultati ovunque superiori a 60 mm con punte attorno a 200 mm su Alto Mugello e Apuane. Anche le nevicate sono state frequenti e fino a bassa quota i giorni 25 e 28. Il numero di giorni piovosi dei capoluoghi è risultato in generale superiore alla media, eccetto che per Firenze, Siena e Grosseto.

Dal punto di vista termico il mese è stato leggermente più freddo, soprattutto nella decade centrale. I valori più bassi sono stati registrati nelle temperature minime soprattutto in valle e pianura, a causa dell’inversione termica.

Pioggia capoluoghi - Sopra la media
+76%
Numero giorni piovosi capoluoghi - Sopra la media
+66%

N.B.: Per il periodo Autunno-Invernale le informazioni vengono fornite mensilmente e sono riferite ai soli indicatori pluviometrici, in quanto le immagini satellitari sono negativamente condizionate dalla copertura nuvolosa.

INDICE PLUviomerico SPI

L’indice pluviometrico SPI mostra un ritorno alla normalità quasi ovunque sul breve periodo e nei mesi da Ottobre 2017. Sul lungo periodo, invece, persiste una siccità da moderata a severa nella porzione centro-meridionale, in particolare sulle colline Metallifere, nel grossetano e in Val di Chiana.

indice giornaliero EDI

L’indice giornaliero EDI sui capoluoghi toscani evidenzia come la maggior parte dei capoluoghi sia rientrato a valori di normalità. Lucca e Pistoia sono nella fascia di surplus moderato, mentre Grosseto continua a far registrare una siccità moderata. Sono anche evidenti due picchi più importanti, corrispondenti ai due eventi precipitativi di inizio mese e intorno al 18 Febbraio.

Invaso del Bilancino

L’invaso di Bilancino, con poco più di 63,68 milioni di m3 (pari al 92,25 % della capienza), chiude Febbraio in aumento rispetto al valore registrato alla fine del mese precedente (58,2 milioni di m3) (dati Publiacqua S.p.A.).

portate dei corsi d’acqua

Le portate dei corsi d’acqua (dati del Servizio Idrologico Regionale), rispetto ai dati a disposizione (dal 1983), hanno fatto registrare valori in media, eccetto che per la stazione di misura di Subbiano, dove risultano superiori alla norma.

falde sotterranee

I livelli delle falde sotterranee (dati del Servizio Idrologico Regionale) sono ancora sotto la media nel 26% delle stazioni monitorate. I deficit sono concentrati nel grossetano, lungo la costa livornese tra Cecina e San Vincenzo e in alcune aree dell’aretino.

Altri BOLLETTINI

Take the survey on drought

This survey (in Italian) will help us to know better information needs of the users and to improve our services.