Dal punto di vista meteorologico Marzo è risultato decisamente più piovoso della media su tutto il territorio toscano, con precipitazioni che hanno fatto registrare valori di oltre +200%. Le perturbazioni sono state numerose e diffuse, soprattutto nelle prime due decadi del mese. I cumulati dei capoluoghi Lucca, Firenze, Arezzo e Livorno risultano i più elevati in assoluto dal 1955. Anche il numero di giorni piovosi dei capoluoghi è risultato superiore alla media, passando dai 7/10 tipici del periodo al 15/20.

Dal punto di vista termico il mese è stato decisamente più freddo per quanto riguarda le massime che hanno avuto anomalie di circa -2°C, mentre leggermente più caldo nelle minime, anche se sono da differenziare le aree appenniniche ed in generale i rilievi maggiori, risultati più freddi, da quelle meridionali, più calde.

Pioggia capoluoghi - Sopra la media
+231%
Numero giorni piovosi capoluoghi - Sopra la media
+117%

N.B.: Per il periodo Autunno-Invernale le informazioni vengono fornite mensilmente e sono riferite ai soli indicatori pluviometrici, in quanto le immagini satellitari sono negativamente condizionate dalla copertura nuvolosa.

INDICE PLUviomerico SPI

L’indice pluviometrico SPI degli ultimi 3 mesi evidenzia una situazione di surplus in quasi tutta la regione ed in particolare nell’interno. Rispetto al periodo da Ottobre 2017 tutto il territorio è nella norma, con una fascia settentrionale di surplus dal moderato a severo. Anche sul lungo periodo (12 mesi) la situazione è rientrata nella norma, eccetto una piccola porzione nella pianura di Grosseto e nell’area di Cortona, dove persiste una situazione di siccità moderata.

indice giornaliero EDI

L’indice giornaliero EDI sui capoluoghi toscani evidenzia il netto picco positivo in tutti i capoluoghi, intorno alla fine della seconda decade di Marzo, corrispondente ad un prolungato periodo di piogge. Tali precipitazioni hanno spinto i valori dell’indice ben al di sopra della soglia del surplus estremo (eccetto che a Grosseto, dove il picco si è fermato nella regione della normalità), per poi ricalare nell’ultimo periodo del mese, pur rimanendo comunque nella zona di surplus.

Invaso del Bilancino

L’invaso di Bilancino, con poco più di 64 milioni di m3 (pari al 92,7 % della capienza), chiude Marzo in lieve ulteriore aumento rispetto al valore registrato alla fine del mese precedente (63,68 milioni di m3) (dati Publiacqua S.p.A.).

portate dei corsi d’acqua

Le portate dei corsi d’acqua (dati del Servizio Idrologico Regionale), risultano molto al di sopra dei valori medi (in alcuni casi il triplo) rispetto ai dati a disposizione (dal 1983), con alcuni casi che segnano il record positivo.

falde sotterranee

I livelli delle falde sotterranee I livelli delle falde sotterranee sono in generale risalita, con le stazioni dei corpi idrici di Grosseto, Follonica, e della costa livornese meridionale in cui persistono comunque valori inferiori alla fascia media (dati del Servizio Idrologico Regionale).

Altri BOLLETTINI

Take the survey on drought

This survey (in Italian) will help us to know better information needs of the users and to improve our services.